Regole generali

L'Original Gram si riconosce completamente nei principi individuati nella Carta etica per lo sport piemontese. Ci sembra utile riportarne qui di seguito in particolare gli articoli 2,4 e 5 e invitare gli atleti della nostra disciplina a condividerne appieno lo spirito.

Art. 2 - Sport e Legalità
I sottoscrittori si impegnano a diffondere il valore della regola e del rispetto della stessa quale fondamento della convivenza e del vivere positivamente nella collettività. Si impegnano inoltre a contrastare qualsiasi comportamento che possa produrre violenza in occasione di manifestazioni sportive. La partecipazione e la pratica sportiva sono un mezzo per promuovere i principi dell’osservanza delle regole del gioco, del rispetto degli altri e delle diversità, della lealtà, della solidarietà, dell’integrazione sociale, dei valori di responsabilità individuale e del rigore nel
perseguire un risultato.


Art. 4 - Sport ed Educazione
Lo sport deve produrre educazione, sviluppare la conoscenza e la motivazione degli individui e dei gruppi, promuovendo modelli positivi e concreti benefici per lo stile di vita e la salute.
I talenti nello sport devono essere valorizzati e sostenuti in quanto portatori non solo del risultato agonistico ma anche di un atteggiamento costruttivo, onesto e rigoroso nell’impegno sportivo, e che contempli sempre il senso del limite nella prestazione sportiva e il valore della sconfitta.
Lo sport educa alla gestione costruttiva dei conflitti, a superare le logiche di prevaricazione e permette di indirizzare positivamente e consapevolmente l’aggressività, in contrasto alle forme di bullismo che talvolta minacciano la vita sociale nelle scuole e nelle comunità.


Art. 5 - Sport e Salute
I sottoscrittori si impegnano a diffondere una maggiore consapevolezza del valore dello stile di vita attivo, attraverso azioni di informazione e sensibilizzazione sul ruolo dello sport come strumento di benessere psicofisico in tutte le fasi della vita dei cittadini.
Si impegnano inoltre a favorire la diffusione di una maggiore consapevolezza del valore dello stile di vita attivo, offrendo soprattutto alle famiglie e ai cittadini strumenti di informazione e orientamento che permettano di decifrare rischi di specializzazione precoce e altre distorsioni dello sport, dal culto dissennato della prestazione all’uso di sostanze dopanti.

Regole per la partecipazione

Requisiti per la partecipazione

Alla gara possono partecipare tutti coloro che abbiano compiuto 18 anni, di sesso maschile e femminile e di ogni nazionalità. Per partecipare è necessario innanzitutto procedere all'iscrizione online e al pagamento della quota stabilita (N.B. la quota varia in base alla data di iscrizione: prima ci si iscrive, meno si paga). Bisognerà poi presentare, al momento della identificazione e della consegna del pettorale e del pacco-gara, i seguenti documenti:

  • un documento di identità
  • il certificato medico sportivo per l'attività agonistica per la corsa competitiva
  • il certificato medico sportivo per attività sportiva non agonistica per la corsa non competitiva
  • la liberatoria firmata

EQUIPAGGIAMENTO. Ogni atleta è libero di indossare l'abbigliamento preferito, ma non sono ammesse calzature chiodate o l'uso di catene e ramponi.

RISPETTO DELL'ETICA SPORTIVA. Ogni racer è invitato a comportarsi in maniera leale e educata, nel pieno rispetto delle regole e degli altri concorrenti. La gara comporta una certa percentuale di rischio, è facile cadere, inciampare, causare danni a sé o agli altri. E' necessario quindi procedere sul percorso con prudenza e buon senso, soprattutto in prossimità degli ostacoli, dove bisogna seguire scrupolosamente le indicazioni del personale preposto. In caso di comportamento non regolamentare e antisportivo, i concorrenti potranno essere segnalati all'organizzazione e squalificati.

RISPETTO DELL'AMBIENTE. Durante la gare è severamente vietato gettare lungo il percorso rifiuti di ogni genere, abbandonare oggetti personali o danneggiare in qualsiasi modo l'ambiente. Saranno predisposti contenitori specifici per la raccolta differenziata nei pressi dei punti di ristoro e tutti i partecipanti sono invitati a collaborare attivamente al decoro della location. I giudici presenti sul posto sanzioneranno le violazioni con la squalifica immediata.

Regolamento per partecipanti non competitivi

  • La partenza avviene dopo quella della batteria competitiva
  • Gli atleti non competitivi devono affrontare lo stesso percorso dei competitivi
  • Il superamento degli ostacoli non è obbligatorio, ma si consiglia di fare sempre almeno qualche tentativo "serio" di superamento
  • I giudici assegnati ai singoli ostacoli saranno presenti solo per la sicurezza dei runners e per fornire loro indicazioni e suggerimenti
  • In caso di difficoltà lungo il percorso gli atleti potranno richiedere assistenza agli altri partecipanti, i quali dovranno fornire il loro aiuto
  • Il percorso deve essere completato entro il limite massimo di due ore e mezza

LA REGOLA PIU' IMPORTANTE E'..............DIVERTIRSI!!!

Regolamento per partecipanti competitivi

  • Gli atleti competitivi partiranno per primi in una batteria a loro riservata e saranno dotati di un chip per il rilevamento del tempo di corsa.
  • Dal momento che l'Original Gram fa parte del Campionato Italiano Mud Run 2017, per il superamento degli ostacoli sarà utilizzato il sistema dei braccialetti o band. Ad ogni atleta vengono forniti alla partenza tre braccialetti di colore identico. L'atleta deve indossarli al polso (o su due polsi) tutti e tre. I braccialetti sono personali, non possono essere ceduti.
  • Ogni ostacolo potrà essere tentato un numero infinito di volte, tenendo conto comunque del tempo massimo stabilito come durata del percorso. Dopo il primo tentativo, l'atleta dovrà spostarsi nelle corsie a sinistra per dare la precedenza ai concorrenti che provano a superare per la prima volta l'ostacolo.
  • Ad ogni ostacolo fallito, il giudice dovrà tagliare un braccialetto.
  • Non è consentito ricevere o fornire aiuto nel superamento di un ostacolo
  • Vicino alla zona di uscita di ciascun ostacolo sarà posizionato un giudice, che è tenuto ad osservare attentamente la prova e ad applicare rigidamente le regole sul suo superamento. L'atleta dovrà accettare la decisione del giudice senza dar luogo a proteste e diverbi. Potrà esporre eventuali reclami alla direzione di gara alla fine della prova
  • Il tempo limite è di due ore. Oltre questo tempo l’organizzazione non garantirà più la sicurezza del percorso e la prosecuzione del cronometraggio, e la gara sarà considerata "non completata".
  • La classifica finale sarà stilata sulla base del tempo di arrivo e del numero di braccialetti conservati. La priorità viene data, in base al tempo di arrivo, a chi ha conservato i 3 braccialetti, poi a chi ne ha conservati 2, infine a chi ne ha conservato almeno 1. Chi arriva al traguardo senza braccialetti non avrà diritto ad acquisire punti per la classifica del campionato. La classifica vedrà quindi in prima posizione chi ha 3 braccialetti, in base al tempo di arrivo, poi chi ne ha 2, di nuovo in base al tempo di arrivo, e infine chi ne ha 1, sempre in base al tempo di arrivo. Oltre il tempo limite stabilito per la corsa non si viene conteggiati in classifica. Il servizio Scopa che raggiunge gli atleti li elimina dalla competizione.
    ESEMPIO

    1. Filippo 45' 42'' 3 braccialetti
    2. Francesco 46' 43'' 3 braccialetti
    3. Luigi 47' 22'' 3 braccialetti
    4. Dario 45' 52'' 2 braccialetti